Radiografia digitale

Per mezzo della capacità dei raggi X di oltrepassare i numerosi strati costitutivi di un’opera, la radiografia permette di ottenere un’immagine formata dalle diverse radiopacità caratterizzante tutti i materiali presenti nell’opera stessa. L’utilizzo della radiografia nell’ambito dei beni culturali permette quindi di indagare in profondità e in modo non invasivo le opere d’arte, in particolare può essere molto utile per i dipinti, sia su tela che su tavola. È infatti possibile ottenere informazioni sullo stato di conservazione e sulle caratteristiche dei supporti,
sugli strati preparatori, sulle parti aggiunte, sui materiali e sulle tecniche di realizzazione.

Si può così mettere in evidenza il carattere della pennellata ed eventuali ridipinture o scoprire ripensamenti, disegni preparatori, dipinti sottostanti o firme nascoste, nonché il modus operandi dell'artista,
che può concorrere a risalire all’attribuzione dell’opera in analisi.

radiografadipinto1